il segreto della vita

Oggi sono casualmente “inciampato” in uno straordinario articolo di  John Diamond, rilanciato, dopo circa vent’anni dalla pubblicazione su un sito internet. John era un giornalista britannico e scriveva per l’Observer e il Times. Anni prima gli venne diagnostico un cancro che gli procurò, tra mille altre cose, l’amputazione della lingua. John è morto nel 2001 a soli 47 anni, pochi mesi dopo aver scritto questo articolo.  “Spiegami una cosa, John: quale diavolo è il senso di tutto questo?” chiese un giorno il direttore dell’Observer a John, già fortemente provato dalla malattia. Ne nacque questo lungo articolo, denso, profondo, che toglie il fiato ma dona speranza.

Non condivido tutto quello che John scrive ma confesso che chiunque prenda una penna per cercare di trovare un senso a quello che sta accadendo ha tutta la mia simpatia e la mia stima. Sento ogni ricercatore di senso come un compagno in questo difficile pellegrinaggio che è la vita. Chiunque si ponga domande, sfidi interrogativi, si lasci interpellare dal senso intimo della cose, è per me come un amico, qualunque sia il suo credo, le sue convinzioni o le risposte che è capace di sussurrare.

Ecco la parte finale dell’articolo, che vi invito a leggere per intero QUI

***

E allora ecco la mia risposta.

Questo è il senso. È leggere il giornale la domenica mattina mentre ti chiedi se hai voglia di andare alla festa di Capodanno dei tuoi vicini. È arrabbiarsi con me perché ho opinioni diverse dalle tue o perché non riesco a esprimere le tue come le avresti espresse tu. È la colazione che hai appena fatto e la cena che stai per mangiare. Sono gli atti casuali di gentilezza che ancora, per magia, prevalgono sugli atti di inciviltà o di scortesia. È rileggere Grandi speranze di Charles Dickens e pensare a chi vincerà la corsa delle 15.30 a Haydock Park. È poter rivedere vecchi episodi di un telefilm alla tv via satellite ogni volta che ne abbiamo voglia, poter scegliere fra una trentina di cereali diversi per colazione e sette marche di olio extravergine d’oliva al supermercato. È amare ed essere amati, è fare la cosa giusta ed essere ricordati con rimpianto un giorno quando non ci saremo più.

È questo il senso. Non è l’inferno o il paradiso o l’amore di Cristo o Allah o Geova, perché anche se queste cose esistono, non è necessario che esistano per poter andare avanti.

È soprattutto, penso, una questione di tempo che passa. E l’unica cosa che io so e che voi non sapete è che il tempo passa con lo stesso ritmo e sostanzialmente nello stesso modo che viviate per 48 o per 148 anni. Perché sono felice? Perché sono vivo. E la semplice risposta alla domanda “Quale diavolo è il senso di tutto questo” è che questo è il senso di tutto. Non siete felici? Sì che lo siete: questa, qui e ora, è la felicità. Godetevela.

Un pensiero su “il segreto della vita

Rispondi a Peo Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...