Affetti e Legami

ai tempi supplementari

Più passano gli anni e più mi convinco che l’amore significa dare tempo alle persone. Lo dico dalla cattedra dei miei infiniti errori, delle innumerevoli cadute, dei molti fallimenti. È una regola non scritta ma assai esigente che con l’età impari a rispettare ed onorare. Dare tempo… quanto è difficile…

I nostri legami sono sempre affollati di attese, di aspettative, persino di pretese e di ricatti: ciascuno di noi ha i propri legittimi sogni e le proprie giuste aspettative. E sono tutti desideri di bene, di crescita, di compimento, di gioia.

Eppure queste, per quanto nobili, speranze raramente combaciano con la durezza delle cose, con i tempi della vita, con i ritmi della crescita delle altre persone. Siamo bravissimi a programmare, a scandire i tempi, a pianificare la vita degli altri, a prevedere snodi e fatiche, successi e traguardi… peccato che raramente la realtà soddisfa le nostre illusioni.

Quante volte come marito, come padre, come fratello, come amico o educatore, allenatore o collega, responsabile o consigliere ho sbattuto la faccia contro il muro delle mie fantasie, dei miei miraggi, di quanto la mia mente attendeva o, meglio, pretendeva.

Sono le ferite che porto ancora sul volto che mi ricordano che amare è dare tempo, è concedere l’ennesima possibilità, è andare sempre ai supplementari nella speranza che il risultato possa essere ribaltato all’ultimo momento utile. Amare è dire “ancora una volta”, “ci proviamo di nuovo”, “magari questa è la volta buona”.

Amare è onorare l’esistenza dell’altro come qualcosa di indisponibile alla nostra comprensione, libera dalle nostre mire, lontana dalle nostre rivendicazioni.

Chi ci ha provato lo sa benissimo quanto sia difficile: te lo riprometti ma poi ci ricaschi all’occasione successiva.

La radicale “alterità dell’altro” ci ferisce, castra le nostre pie attese, mortifica i sogni un po’ narcisistici che facciamo. L’altro è lì a rammentarci che ogni percorso, ogni crescita e ogni viaggio seguono traiettorie imprevedibili e che l’unica possibilità che ci è data di amare è quella di concedere il tempo perché ciascuno tagli il proprio traguardo.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...