come un’oasi…

Facciamo che questa pausa forzata della nostra vita diventi un momento di ristoro e di rigenerazione.

Facciamo che questo momento di sosta non sia una parentesi inutile, una sospensione vana, una specie di intervallo futile ed insensato.

Facciamo che il rallentamento della corsa della nostra vita sia una buona occasione per ragionare sulla direzione del nostro viaggio e sulla meta del nostro pellegrinare.

Facciamo che i giorni lenti che trascorreremo siano la possibilità per riprendere fiato, per curare le ferite, per sanare vecchi rancori e prenderci cura del nostro cuore.

Facciamo che le giornate che verranno siano piene di parole buone, consolanti, incoraggianti, parole di speranza e di senso.

Facciamo però che ci sia anche tanto silenzio, uno spazio vuoto per ascoltare e ascoltarsi, un po’ di sano deserto per rivedere priorità e valori, aspettative e sogni.

Facciamo che questo tempo sia un luogo propizio per guardarsi indietro, per custodire quello che è stato; per accogliere il presente, anche nella sua urticante durezza; per guardare al domani con determinazione, fortezza e fiducia.

Facciamo che la lontananza delle persone diventi vicinanza degli affetti, custodia del cuore, cura della relazioni, anche se remote e digitali.

Facciamo che questo tempo, che non abbiamo scelto, si trasformi un una opportunità, un’occasione, una sfida.

Facciamo che ciascuno di noi sappia trasformare questa sosta nel deserto in un piccola oasi, dove ristorarsi e rigenerarsi e dove chiunque possa abbeverarsi con serenità e pace al pozzo del nostro cuore.

Facciamo che, seppur tra tante fatiche e scoraggiamenti, la vita continui.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...