“Il coraggio, uno, se non ce l’ha, mica se lo può dare”

Il coraggio, uno, se non ce l’ha, mica se lo può dare’, chiosa il Manzoni, mettendola sulle labbra di don Abbondio al capitolo XXV de I promessi sposi, quasi giustificando il curato, al termine del colloquio con il Cardinale Borromeo. Lo stesso vale per lo stile e il tatto: se uno non ce l’ha non se lo può di certo dare.

Pensavo questa cosa leggendo su internet del quotidiano selfie (stavolta con pane e nutella) del nostro ministro dell’interno. Peccato che stanotte un congiunto di un collaboratore di giustizia è stato assassinato dalla ‘ndrangheta, nonostante fosse sotto stretta protezione in una località segreta; e peccato che un forte terremoto avesse scosso il catanese creando feriti e danni e tanta paura tra la popolazione.

Come dicevo, se uno è talmente preso dal proprio ego narcisistico ed esibizionista a tutti sti dettagli fatica a stare attento e stenta a capire che, mentre tu ti gusti la tua golosa colazione, ci sono tuoi concittadini, gente che tu dovresti servire, che stanno attraversando momenti di angoscia e preoccupazione. Direte: ma è un post innocente, non significa che il ministro non stia  facendo il suo lavoro seguendo le indagini e le operazioni di soccorso.. vero! E tuttavia c’è sempre una misura nelle cose, un senso dell’opportunità, un garbo che, anche se non necessario, sarebbe bene rispettare, per non prestare il fianco a facili polemiche e per confermare che sei lì a fare il ministro, ossia il servitore di tutti, e non l’influencer a caccia di followers. Insomma non sei una Ferragni qualunque ma il ministro dell’interno che è il primo responsabile della sicurezza di tutti.

Capisco che tutta sta popolarità possa prendere un po’ la testa e far perder il senso della misura, ma ci sarà qualcuno dello staff della comunicazione del ministro che possa insegnare un po’ di bon-ton istituzionale alla neo-star di Facebook e Instagram!

È vero che il coraggio uno non se lo può dare ma un minimo di sensibilità umana la si può anche apprendere… potrebbe essere un bel impregno per il nuovo anno.. non trova, sig. Ministro?

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...