In viaggio – 8

Ritorni.

E poi arriva il momento del ritorno, il tempo di fare meta verso casa. É sempre un rientro gradito, intriso di un po’ di nostalgia e rimpianto.

Eppure non si torna mai come si é partiti, anche se magari la cosa non é evidente da subito. Si sente la stanchezza del viaggio ed il peso delle ore trascorse a visitare. Gli occhi reclamano qualche ora di sonno e le gambe un po’ di sosta.

Ma il tuo sguardo non é più lo stesso e nemmeno le tue mani: quello che hai veduto, ciò che hai sfiorato e accarezzato ti hanno cambiato per sempre. Se torni tale e quale a come sei partito, forse non hai viaggiato veramente. C’è un carico di esperienze che si sta lentamente depositando nella tua esistenza e solo con il tempo avrai modo di percepirne la carica evolutiva.

É vero: il viaggio, come la vita, paiono un perenne ritorno alla ferialita’ delle cose. Tutto, prima o poi, riprende il suo ritmo quotidiano e monotono.

Ma attenzione a non farsi ingannare! La vita ci cambia, un grammo alla volta, una goccia dopo l’altra, con incessante determinazione ed imperscrutabile precisione. La Vita ci plasma, proprio come un vasaio fa con la sua argilla. Con dolcezza e vigore, con precisione e tatto.

In fondo ogni viaggio è un po’ lasciare che il Vasaio prenda l’iniziativa e modelli la nostra esistenza secondo il suo misterioso ma affidabile disegno.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...