è tempo di ri-bellarsi!

Ho trovato curioso e stimolante un’augurio, letto non ricordo dove, per il nuovo anno che è appena iniziato. L’invito testuale era alla ribellione, o meglio a ribellarsi, non solo come atto di insurrezione, ma, giocando con le parole, come ri-bellarsi, ossia tornare belli. Curioso, no? Confesso che mi pare un ottimo auspicio per questo duemila e ventuno fresco fresco di ore e un bell’impegno per tutti i giorni che punteggeranno questo nuovo anno.  

La parola ribellione conserva sempre un suo fascino: evoca la lotta contro il dominio, contro la sopraffazione, contro la forzata uniformità e un passivo conformismo. Ribelle è colui che rompe le regole del gioco, che sfida il limite, che infrange protocolli ed usanze, tradizioni ed abitudini. Il ribelle è per sua natura il cantore della libertà, è uno spirito ardito e sciolto che si costruisce il proprio domani con coraggio ed audacia. Quanti ribelli nel corso dei secoli hanno fatto la differenza, hanno violato tabù e vecchie consuetudini e hanno permesso a tutti noi di raggiungere nuove consapevolezze, nuove conoscenze e nuove libertà! Se ci pensiamo bene, ogni conquista e ogni progresso hanno avuto alla loro origine l’atto eversivo di un ribelle che, con coraggio e passione, ha “ribaltato il tavolo” per percorrere strade nuove, pensare idee inaudite, tentare azioni straordinarie, pronunciare parole inconsuete. È grazie a questi ribelli se siamo quello che siamo; è grazie a loro se abbiamo guadagnato conoscenza e sapienza, saggezza e abilità.

Ecco, trovo affascinante che questo ribellarsi possa trasformarsi anche in un ri-bellarsi, un tornare ad esser belli, per cercare la bellezza ovunque noi siamo. Mi piace l’idea che questa scelta eretica di rottura e di rivolta sia tesa a cercare e far emergere la bellezza. È tempo che ci sforziamo tutti di ritrovare la bellezza che abbiamo perduto, il fascino che abbiamo smarrito, soprattutto in questi faticosi mesi di isolamento.

È tempo di riappropriaci della bellezza delle cose, dei legami, dei sentimenti e delle amicizie, degli affetti e dei cuori. È tempo di una ribellione che ci spinga ad abbandonare quanto di triste, di misero, di modesto ed insulso, di mediocre e scadente abita nelle nostre esistenze. Serve un gesto coraggioso di ammutinamento per lasciare la cattiveria, il rancore, l’invidia, l’omologazione, la disperazione, lo sconforto e lo scoraggiamento, per spalancare gli occhi ed il cuore ad una bellezza che sempre ci precede e ci seduce.

Sia questo l’augurio che si fa impegno per quest’anno: quello a ri-bellarsi, a tornare buoni, gentili, eleganti, sereni e armoniosi. Ve lo auguro con tutto il cuore!

Un pensiero su “è tempo di ri-bellarsi!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...