Storia e Tempi

colpa di chi?

Certe discussioni sulle colpe dell’occidente, della NATO, dell’Unione Europea e degli Stati Uniti circa una loro possibile responsabilità sulla crisi ucraina mi ricordano tanto le disquisizioni di taluni che, di fronte allo stupro di una ragazza, cercano argomentazioni di scusa per giustificare o, come dicono loro, “comprendere” l’accaduto: la ragazza aveva una minigonna troppo corta, aveva un trucco pesante, un atteggiamento equivoco o sguardi maliziosi.

È così che, lentamente e senza neanche accorgersene, si fa di una vittima un colpevole e si ribalta il piano della realtà grazie ad un vergognoso cambio di ruoli.

Non dico che non ci siamo stati errori nell’estensione così rapida della NATO verso est ma creare un rapporto di causa-effetto tra questa scelta e la brutale invasione di un paese non solo non è corretto ma è pure vergognoso. Vergognoso perché non riconosce il gap incolmabile ed ingiustificabile che esiste tra stipulare alleanze e sparare bombe sui civili, tra il gioco geopolitico e l’uccisione di innocenti. Proseguire su questa linea del ragionamento significa, implicitamente, ammettere una qualche forma di continuità e di progressione, l’esistenza di un filo comune che permette di transitare dalla strategia politico-militare alla guerra verso una popolazione inerme.

È in fondo alludere al fatto che l’occidente se l’è cercata la guerra, proprio come la ragazza che esce con vestiti scollati ha una qualche – seppur piccola – parte di responsabilità.

Se non accetteremo il fatto che alla violenza e alla guerra non c’è giustificazione alcuna e che ogni aggressione, personale o militare, è da rifiutare senza se e senza ma, non ne usciremo vivi.

Esiste uno iato, una frattura incolmabile, un burrone profondissimo che separa l’umanità dalla guerra e dalla violenza. Prima lo riconosciamo, prima possiamo sperare di salvarci.  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...