la vita non è una seggiovia

Questa settimana ho avuto conferma che la vita non è affatto un evento lineare, ossia una graduale e progressiva crescita che dalla nascita ti porta alla maturità, in modo costante e crescente. Mi sono infatti cadute addosso una serie di novità, di cui sicuramente avrò modo di scrivere più avanti, una volta che le avrò digerite e si presenterà l’occasione giusta.  A volte vivere pare di una monotonia sfiancante, noiosa e ripetitiva… altre volte la vita mette il turbo e ti schiaccia al sedile con una veemenza che non ti aspetti…. Ecco questa settimana è stata una di queste, in cui lo stomaco è sotto sopra per la eccessiva accelerazione.

Mi capita, un po’ ingenuamente, di pensare che vivere sia un po’ come prendere una seggiovia: sali, ti accomodi e lentamente ti fai portare in cima, con un andamento morbido, che ti consente di ammirare il paesaggio, fare quattro chiacchiere con il vicino e magari scattare qualche foto. E invece no: la vita assomiglia di più a salire sulle montagne russe. Sali, ti siedi, ti imbraghi e cominci a salire, piano piano, finché, una volta giunto in cima, subisci una accelerazione vertiginosa che ti fa riprecipitare a terra; poi nuova salita e nuova discesa… il divertimento sta tutto lì. C’è così la regolarità della salita, un poco noiosa ad essere sinceri, in cui con passo lento e ritmico sali su, e l’ebrezza della velocità, dell’accelerazione che ti fa trasalire e che ti inchioda al tuo seggiolino peggio di una martellata.

A differenza però delle montagne russe, in cui sai quando è arrivato il punto apicale ed inizierà la discesa, la vita non ti da preavvisi o notifiche di cambio di passo. Le cose semplicemente succedono e basta.  Stai li tranquillo tranquillo nel tuo tran tran quotidiano ed ecco che ti rendo conto che il tutto sta accelerando, sta accadendo, sta cambiando… cose attese da mesi, progetti e sogni alimentati nel tempo si rendono presenti, misteriosamente succedono lì davanti ai tuoi occhi… e tu resti con la faccia allibita e stralunata di chi cerca di capire dove si trova…

Sono queste “emozioni all’improvviso” che colorano la vita di tutti i giorni di tonalità insperate… per favore ricordatemelo la prossima volta che mi lamenterò che le cose vanno avanti tristi..

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...