la banalità del male

Si resta allibiti di fronte alla mostruosità di usare l’immagine di una bambina morta in un campo di concentramento come motivo di scherno per degli avversari sportivi. Si è semplicemente perso il senso della sacralità del nostro vivere, di quella parte del nostro passato e del nostro presente che è talmente dolorosa ed inconcepibile da divenire quasi impronunciabile ed intoccabile. Quel viso giovane ed innocente è stato testimone ed è divenuto simbolo di una tragedia dalla proporzioni disumane, che è persino difficile da immaginare nelle nostre teste e da raccontare ai nostri figli.

In quella notte della storia l’uomo ha smarrito se stesso, ha perduta la propria dignità, ha compromesso quella parte di ragione e sensibilità che lo rendono umano. Dimenticare tutto questo in nome di uno sfottò sportivo è di una volgarità vomitevole e di stupidità infinita.

Tornano qui alla memoria le straordinarie parole di Hannah Arendt circa la banalità del male: «Quel che ora penso veramente è che il male non è mai ‘radicale’, ma soltanto estremo, e che non possegga né profondità né una dimensione demoniaca. Esso può invadere e devastare il mondo intero, perché si espande sulla superficie come un fungo. Esso ‘sfida’ come ho detto, il pensiero, perché il pensiero cerca di raggiungere la profondità, di andare alle radici, e nel momento in cui cerca il male, è frustrato perché non trova nulla. Questa è la sua ‘banalità’. Solo il bene è profondo e può essere radicale”». (Hannah Arendt, La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme, 1963)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...